Titolo

Due implicazioni del caso Lega Nord

10 commenti (espandi tutti)

A quanto pare Bossi ha intenzione di ricandidrsi alla segreteria. Se capisco bene i tempi la decisione verrà presa al congresso federale del 29-30 giugno (bad timing, perché tutti gli occhi saranno puntati sulle giornate nfa :-)).

Comunque vada sarà molto divertente da guardare. Finora i leghisti hanno fatto finta di credere che Bossi è innocente o comunque non responsabile del degrado. Vediamo se spingeranno la sospensione della realtà fino al punto di rivotarlo segretario. Se lo fanno, è facile predire che la Lega andrà a picco. Se non lo fanno, beh non potranno più far finta di niente e dovranno ammettere pubblicamente che di Bossi non si fidano più, con tutto quel che segue di valutazione sulla politica degli ultimi 10 anni.  In entrambi i casi, it will be fun. Grazie a Bossi per averci regalato questa addizionale razione di buonumore.

Gentile Sig. Brusco, per come ho potuto seguire le vicende interne alla Lega, ho notato che i seguaci hanno sempre teso a salvaguardare la figura di Bossi con affermazioni quali:
comunque lui è il fondatore (padre) della Lega, senza di lui la Lega non esisterebbe, ecc.
Io ne ho dedotto che se i seguaci della Lega dovessero accettare che Bossi è altrettanto responsabile del malaffare emerso quanto il tesoriere, dovrebbero anche ammettere con se stessi che per anni si sono fatti prendere in giro da un guitto, neanche troppo bravo.
Ed essere stati degli ingenui creduloni credo sia difficile da ammettere per chiunque.

il test bossi

palma 1/5/2012 - 17:52

e' invece interessante. L'ipotesi  (di BB, [boldrinbrighella]) e' un gruppo dell'elettorato italiano non e' divorato dal desiderio di mungere il mungibile alle (sempre meno) vacche disponibili, ma sia produttivo etc. La lega veneta/padnia/delnord e cosi' via avrebbe una piu' alta percentuale relativa di tale elettorato che (p.es. nel p.d.l.aggiungere o eliminare la 'l' a piacere). Bossi rieletto esibirebbe che la tesi e' falsa, in quanto solo una fascia elettorale corrotta ed idiota rivoterebbe tale. Il test e' buono perche' elimina tutti  i fattori di disturbo. nessuno "glielo fa fare" a un malato di farsi rieleggere, tranne il terrore che spinge all'istinto di sopravvivenza.

Sandro Brusco organizzi un casino' durante le grionate, scomesse si accettano ma il 20% di posta e vincita va alla fondazione di nFA

Sandro Brusco organizzi un casino' durante le giornate, scomesse si accettano ma il 20% di posta e vincita va alla fondazione di nFA

Ci proviamo, anche se ovviamente nessuna persona avversa al rischio dovrebbe partecipare a una lotteria con valore atteso negativo.  Ma sappiamo che per amore di nfa tanti si butteranno :-)

Ci scappa pure un paper ''Betting on natural experiments: the nfa-Bossi experience''.

La lega veneta/padnia/delnord e cosi' via avrebbe una piu' alta percentuale relativa di tale elettorato

Il post di B&B è come sempre ottimo e pieno di spunti di riflessione, ma vado subito al punto. Da dove discende la convinzione degli autori che le cose stiano così?

Stiamo parlando dello stesso elettorato che ha digerito senza batter ciglio i temi xenofobi che spesso venivano portati alla ribalta dalla LN;dello stesso che si è fatto gabbare per anni, come dicono gli autori stessi, dello stesso che si preparerebbe, condizionale d'obbligo, a consegnare il partito a Maroni, che non mi risulta che abbia ricoperto l'incarico di ambasciatore della padania presso la luna negli ultimi vent'anni anni.

 

Ps: non c'è alcun intento polemico nella domanda, solo desiderio di capire cosa induca all'ottimismo gli autori.

PpS: il post parla di LN. cose analoghe, ovviamente adattate allo specifico, si potrebbero scrivere anche sull'elettorato degli altri partiti.

Vediamo se spingeranno la sospensione della realtà fino al punto di rivotarlo segretario. Se lo fanno, è facile predire che la Lega andrà a picco.

Sandro, ma se in seguito ad una ipotetica rielezione la Lega crollasse a picco, come ipotizzi tu, non vorrebbe forse dire che l'elettorato legista richiede davvero la pulizia, e che e' il congresso federale ad essere marcio? Il ragionamento, mutatis mutandis, vale anche in caso di non-rielezione.

Se introduciamo una distinzione fra le preferenze del congresso e quelle del bacino di elettori allora le l'interpretazione dell'esperimento naturale si complica. Quindi fissiamo le regole del gioco prima di vedere il risultato dell'esperimento. Le teorie mie e di Michele le testiamo contro cosa? Contro il risultato del congresso, contro il risultato elettorale della Lega, o contro una media dei due?

 

 

Qualcuno ha idea di come viene eletto il congresso federale? Così si può campare qualche ipotesi :) Alla fine da google non riesco neanche a capire se aggrega le preferenze degli elettori o quelle degli "eletti". In cambio si trovano ipotesi interessanti, oltre che sulla coerenza politica, su chi le "elite" pensino debba decidere il prossimo leader. "Come ho detto ieri, la prossima volta sarà eletto Segretario Federale un giovane: adesso ne stanno crescendo. Non è facile creare chi ha un’intelligenza politica, fiuto politico: è una cosa molto complessa. E neppure esiste la laurea di segretario di partito, è una cosa che si deve sentire dentro"

http://www.leganord.org/segretariofederale/discorsi_assemblee/2002_3marz...

 edit:

 Dal regolamento:

 "Partecipano al Congresso Federale, con diritto di parola e di voto, oltre ai membri di diritto, i delegati espressi dai Congressi Nazionali delle rispettive Sezioni Nazionali."

Giusto per confondere le cose i membi di diritto:

"a questi si aggiungono, in qualità di delegati: il Segretario e il Presidente Federale, i membri del Consiglio Federale, Padri Fondatori, i Presidenti Nazionali, i Segretari Provinciali, i Parlamentari, i Consiglieri Regionali, i Presidenti di Provincia ed i sindaci dei Comuni capoluogo di Provincia, anche ed eventualmente ad assemblee sciolte, purché in regola con le norme sul tesseramento dei Soci Ordinari Militanti."

Da quello che capisco funziona più o meno così. Per la direzione delle freccette è a discrezione.

Per un pezzo così:

 cittadini>(che selezione c'è qui dei candidati da parte delle elite?)>congresso nazionale>(tramite espressione)>congresso federale>elite

Per un pezzo così:

cittadini>(elite che scelgono i candidati in regola con la Legge)>congresso federale>(stanzine e stanzette)>elite

 C'è da notare che nel primo le sezioni più forti politicamente (più accentrate nell elite, tranne Tosi che si dimostra oggi) "esprimono" più rappresentanti.

http://www.leganord.org/ilmovimento/lega_nord_statuto.pdf

 

Scambiando acciaio con rutti,bestemmie e promesse di rivolta  mi sembra più un esperimento naturale per Federico che per Brusco.

e tra due mesi questa previsione si potra' verificare. La LN si avvia ad avere Maroni come leader, in seguito saranno definiti i dettagli in termini di ruolo formale. Fra l'altro l'affermazione sulla candidatura non e' nulla piu' di una risposta a caldo ad una domanda dei giornalisti. Per il momento tra i dati di fatto si puo' aggiungere questo sondaggio:

Domanda : Secondo Lei quale potrebbe essere il personaggio più adatto a ricoprire la carica di nuovo segretario della Lega Nord?.
Risposta: [tra chi dichiara che votera' Lega Nord Sicurmente+Probabilmente, 10,4% del Totale Campione)] Roberto Maroni 43% Luca Zaia 22% Flavio Tosi 1% Umberto Bossi 9% Roberto Castelli 9% Roberto Calderoli 2% Altro 0% Non sa/ Non risponde 14%

Quindi oggi gli elettori della LN preferiscono nettamente Maroni. Peraltro non credo che sara' questa la ragione per cui la LN avra' Maroni come leader, la scelta sara'' determinata dai vertici della LN.

ho visto proprio ora in un telegiornale Bossi annunciare la sua candidatura (riportato anche dal Corriere)

Ma ciò che più mi ha stupito è che Bossi abbia dato la colpa di tutto l'accaduto al "terrone" Belsito raccogliendo applausi scroscianti. Possibile che nessuno dei  plaudenti si sia chiesto chi avesse messo Belsito in quella posizione. Riconoscere i cialtroni continua ad essere impresa ardua.

Se  quei "plaudenti" non hanno detto niente quando ha cercato di imporre suo figlio nel partito (cosa di una cialtronaggine inaudita) perchè dovrebbero farlo ora? Da qualche parte ho una raccolta di vignette di Guareschi intitolate: "Obbedienza pronta, cieca, assoluta" dove dei trinaricuiti facevano tutto quello che leggevano su L'Unità, errori di stampa compresi. Molti leghisti si comportano  esattamente così. E' difficile accettare di aver preso una cantonata ammettere di essere stati dei fessi. Purtroppo, non ammettendolo, si continua fatalmente a comportarsi come tali.