Titolo

Due implicazioni del caso Lega Nord

3 commenti (espandi tutti)

e tra due mesi questa previsione si potra' verificare. La LN si avvia ad avere Maroni come leader, in seguito saranno definiti i dettagli in termini di ruolo formale. Fra l'altro l'affermazione sulla candidatura non e' nulla piu' di una risposta a caldo ad una domanda dei giornalisti. Per il momento tra i dati di fatto si puo' aggiungere questo sondaggio:

Domanda : Secondo Lei quale potrebbe essere il personaggio più adatto a ricoprire la carica di nuovo segretario della Lega Nord?.
Risposta: [tra chi dichiara che votera' Lega Nord Sicurmente+Probabilmente, 10,4% del Totale Campione)] Roberto Maroni 43% Luca Zaia 22% Flavio Tosi 1% Umberto Bossi 9% Roberto Castelli 9% Roberto Calderoli 2% Altro 0% Non sa/ Non risponde 14%

Quindi oggi gli elettori della LN preferiscono nettamente Maroni. Peraltro non credo che sara' questa la ragione per cui la LN avra' Maroni come leader, la scelta sara'' determinata dai vertici della LN.

ho visto proprio ora in un telegiornale Bossi annunciare la sua candidatura (riportato anche dal Corriere)

Ma ciò che più mi ha stupito è che Bossi abbia dato la colpa di tutto l'accaduto al "terrone" Belsito raccogliendo applausi scroscianti. Possibile che nessuno dei  plaudenti si sia chiesto chi avesse messo Belsito in quella posizione. Riconoscere i cialtroni continua ad essere impresa ardua.

Se  quei "plaudenti" non hanno detto niente quando ha cercato di imporre suo figlio nel partito (cosa di una cialtronaggine inaudita) perchè dovrebbero farlo ora? Da qualche parte ho una raccolta di vignette di Guareschi intitolate: "Obbedienza pronta, cieca, assoluta" dove dei trinaricuiti facevano tutto quello che leggevano su L'Unità, errori di stampa compresi. Molti leghisti si comportano  esattamente così. E' difficile accettare di aver preso una cantonata ammettere di essere stati dei fessi. Purtroppo, non ammettendolo, si continua fatalmente a comportarsi come tali.