Titolo

Due implicazioni del caso Lega Nord

1 commento (espandi tutti)

ono meno d'accordo che il cittadino lombardo non ci guadagni dalla situazione attuale: i.e.  quando per la BreBeMi si vogliono spendere 38 mln al km, mentre per la A20 se ne sono spesi (forse) 4, ed uno paragona i tracciati (*), è impensabile non pensare che di quei 34 mln di differenza al km, sì, una parte leonina finirà in tasca alle elites, ma una bella fetta, in maniera diretta o indiretta, finirà comunque alla popolazione locale.

I confronti internazionali indicano con chiarezza che negli appalti per autostrade e alta velocita' si ruba alla grande, e come riprova lo Stato italiano si e' sempre opposto strenuamente e ha ritardato con tutti i trucchi possibili l'applicazione delle norme UE che impongono appalti aperti almeno a tutte le imprese europee, allo scopo di assegnare gli appalti italiani ai soliti noti. In questi appalti con tutta l'evidenza statistica disponibile si ruba alla grande anche nel Centro-Nord.  Detto questo, questa spesa pubblica in eccesso e' una delle tante che ci sono in Italia, e quando si fa il conto di tutto in maniera ragionevole, come secondo me ha fatto Ricolfi, risulta che in termini di trasferimento di risorse lo Stato sposta ~85 miliardi del 2006 da Nord a Sud, di cui 35 si possono giustificare come solidarieta' massima secondo la definizione di Ricolfi, e 50 miliardi sono spesa aggiuntiva ingiustificata se non per l'acquisizione del consenso.