Titolo

Due implicazioni del caso Lega Nord

6 commenti (espandi tutti)

A me sembra che questi tentativi di spiegare deterministicamente la societa' italiana con la propria visione dilettantesca della storia piu' o meno remota lascino un po' il tempo che trovano, ma giacche' che ci siamo,

Nonostante le l'esperienza del ventennio fascista, le elites italiane sia cattoliche sia social-comuniste hanno continuato nella loro tradizione storica di favorire il voto semi-analfabeta e indottrinato rispetto alla promozione dell'istruzione di massa di cittadini liberi, autonomi e capaci di fare valutazioni politiche indipendenti.

hai delle fonti per supportare l'affermazione qui sopra?

Butto lì una cosa che mi ha fatto sempre sorridere (ma penso abbia avuto un discreto impatto sociale) http://it.wikipedia.org/wiki/Scomunica_ai_comunisti

Puo sembrare una sciocchezza ma usare la religione per influenzare il voto depone a favore  della interpretazione di Lusiani. Questa cosa è successa 60 anni fa qua in Italia e non in una qualche sperduta teocrazia del medio-oriente. Quanta ignoranza deve esserci in uno stato perché un'istituzione religiosa (tra l'altro molto influente) possa permettersi di pubblicare un simile decreto?

Quanta ignoranza deve esserci in uno stato perché un'istituzione religiosa (tra l'altro molto influente) possa permettersi di pubblicare un simile decreto?

Il Vaticano non è esattamente "un'istituzione religiosa", ma uno stato a sè stante e la scomunica riguardava non il PCI (anche se ovviamente lo colpiva in maniera tempista e diretta) ma il comunismo ed i comunisti urbi et orbi o se preferisci worldwide.

Inoltre l'ignoranza sta in chi a questa scomunica crede ed avendo avuto l'Italia, paese molto cattolico, il maggior partito comunista dell'occidente forse tanto "ignoranti", almeno da questo punto di vista, non siamo.

Non attacchiamoci ai dettagli, Stato o istituzione religiosa all'interno della Repubblica Italiana che fosse poco importa. Poco importa anche il grande numero di comunisti che furono presenti in Italia in quegli anni (molto probabilmente mossi più da anticlericalismo che da vera passione politica, ma non è questo il punto) . Quello che importa è che per combattere un'ideologia avversaria, per quanto giusta sia stata la battaglia contro il comunismo, si sono usate armi a base di propaganda e superstizione efficaci solo su una massa ignorante, invece di usare la semplice logica e spiegare perché il comunismo era da evitare come la peste.

Ma che ragionamento è?

La scomunica non è "superstizione".

La scomunica è uno strumento della chiesa cattolica per allontanare chi ha comportamenti non consoni. Ad esempio sono scomunicati i massoni e chi pratica aborto.

Se la consideri "superstizione" è perchè consideri tutta la religione "superstizione"  e quindi tutti i credenti sono ignoranti.Altrimenti è assolutamente funzionale all'essere cattolici

Però:

1. di cattolici ce ne sono parecchi in giro per il mondo non sono in Italia.

2. ha forse funzionato questa scomunica in Italia?

Puo sembrare una sciocchezza ma usare la religione per influenzare il voto depone a favore della interpretazione di Lusiani.

 

Non e' una sciocchezza, d'accordo tutti sull'allergia di certa chiesa pre-riforma per l'istruzione di massa. Ma tutto questo cosa ha a che fare con le cosidette elites social-comuniste? Lusiani ha scritto

 

le elites italiane sia cattoliche sia social-comuniste