Titolo

Due implicazioni del caso Lega Nord

5 commenti (espandi tutti)

Condivido appieno la domanda del prof. Boldrin. E' un mio vecchio pallino, avevo suggerito già prima del restyling del sito di trovare il modo di chiudere un dibattito dopo un certo tempo: il presente è un esempio dell'opportunità di tale rimedio.

100 commenti e poi si chiude, per gli editor infiniti, per i lettori 1 al giorno.

Sono d'accordo con l'analisi dell'articolo. Vengo dal tevigiano e sto percependo lo sbandamento della societa' della mia zona.
A proposito del futuro, la paura e demonizzazione del movimento 5 stelle ricorda quella della Liga Veneta. Quindi depone a loro favore nel senso di una possibile nuova classe dirigente.
Rischieranno anche loro di fare la fine della LN? Secondo me no per due motivi principali.
1) Grillo ha pieni poteri di veto ma pochi poteri di scelta. I candidati vengono trovati localmente e rispondono quindi a chi li ha scelti. Le sfide cominceranno quando passeranno alle votazioni nazionali. Riusciranno a definire una piattaforma comune?

2)Ci sono alcune poche regole che non prevedono eccezioni (2 mandati, non condannati...) per nessuno. Al di la' della regola ci vedo anche altro;
nessuno e' indispensabile e sei al servizio del gruppo. Questo e' un modo diverso di diventare leader. Che sia effettivo non sono sicuro, ma val la pena provare.

In conclusione in un movimento di questo genere credo ci siano molte piu' possibilita' che nel futuro ci sia uno sviluppo di una classe dirigente decente.

Qual è l'obiettivo esattamente? Se è ridurre gli off-topic/i "mille rivoli" nelle discussioni, allora la cosa sensata è (1) invitare tutti a marcare i commenti fuori tema nell'oggetto, così la cosa è chiaramente evidente e la discussione non perde troppo il filo.  (2) se un editore si accorge che la discussione degenera, lo fa notare con tempestività come ha giustamente fatto Boldrin (possono bastare pochi minuti), e si può rientrare nei binari.

Se si pone comunque il problema che i commenti sono in numero eccessivo per eventuali lettori (e 100 commenti in pochi giorni potrebbero esserlo), allora chiediamo a tutti di prestare attenzione alla qualità dei propri commenti, ed eventualmente nFA dovrebbe alzare qualche piccola barriera all'entrata, come è già stato proposto qualche tempo fa.

Incentivi (se strettamente necessari): in caso il comportamento di qualche commentatore ponga problemi sostanziali può bastare anche una sospensione da (indicativamente) 24 ore in su.  Tutte le discussioni sono sempre aperte, quindi non si pone neanche il problema della cosiddetta "censura"; però aiuta a raffreddare gli spiriti.

Proprio qualche settimana fa Boldrin aveva trovato interessante la riapertura dei commenti ad un articolo sul sorpasso di slovenia e grecia all'Italia. Se venisse chiusa la possibilità di commentare dopo un certo periodo di tempo si sarebbe persa questa occasione.

Alcuni scambi di opinioni tra lettori sono molto interessanti (ne ricordo anche alcuni con voi protagonisti) e se venissero limitati ad 1 al giorno verrebbero fatalmente a perdere incisività.

Comunque uno può scrivere anche 1 solo commento e riempirlo di puttanate immonde quindi che deterrente sarebbe?

Commentando e discutendo si cresce e si impara, certo la gente (io in primis) dice anche puttanate, ma is the price you have to pay se vuoi diffondere delle idee.

Un sistema che funziona dato che alcuni commentatori abituali sono diventati editor con articoli parecchio interessanti.