Titolo

La responsabilità sociale dell'impresa: un dialogo

2 commenti (espandi tutti)

Cosa intendete precisamente quando scrivete "le istituzioni auspicano e tentano di incoraggiare pratiche di responsabilità sociale d'impresa..."?

 

E qual e' la vostra posizione in proposito? Dal dialogo non mi e' chiaro se siete d'accordo fino in fondo con Andrea o auspicate "incoraggiamenti".

 

Comunque interessante, grazie del dialogo.

Ribadiamo nuovamente che le iniziative di Responsabilità Sociale delle Imprese non sono "adeguamenti" che le imprese adottano a seguito di iniziative legislative ma sono azioni spontanee intraprese dalle aziende che vanno oltre i normali “oneri” sociali ed ambientali imposti dalla legge.
Detto ciò, l’autorità pubblica può incentivare le imprese ad adottare queste pratiche. Alcuni esempi di incentivi in questo senso possono essere gli sgravi fiscali, l'offerta di alcuni vantaggi negli appalti pubblici oppure anche investimenti dell’autorità pubblica in termini di sensibilizzazione o formazione dei consumatori su queste tematiche. A nostro avviso non c’è ragione di non auspicare questo tipo di incoraggiamenti. Infatti, come gia' sottolineato, la CSR puo' permettere di internalizzare senza il DIRETTO intervento pubblico esternalita' negative ambientali o sociali. Questo purché l’azione da parte dell’autorità pubblica si limiti alla fornitura di segnali e non di azioni finalizzate all’imposizione diretta di una soluzione, altrimenti non si tratterebbe più di responsabilità sociale d’impresa ma di regolamentazione.