Titolo

Le resistenze alla valutazione della scuola

1 commento (espandi tutti)

di chi non vuole essere valutato (e chi lo vorrebbe?). Nessuno dice che l'eccellenza nell'insegnamento possa essere valutata in modo standardizzato con test a crocette, ma mi pare che, rapporti OCSE alla mano (PISA, PIRLS, TIMMS), il problema sia riconoscere gravi carenze nell'insegnamento presenti in grosse fette del territorio nazionale. Quelli si possono io credo piu' facilmente riconoscere anche con test standardizzati. 

Questo, come minimo.

Ma in realta', ad una scorsa agli esempi di domande in italiano e matematica, si capisce facilmente che il potenziale per valutare qualcosa di piu' c'e', e le critiche alla standardizzazione rivelano che e' possibile in realta' testare competenze e capacita' piu' sottili che saper leggere meccanicamente un testo e saper risolvere le tabelline. Chi ha detto che non si possano individuare i doppi sensi e le sottigliezze del linguaggio con una domanda a risposte multiple? A me pare possibile.