Titolo

Una nuova fase per nFA

4 commenti (espandi tutti)

A.Moro

Marcello Lopez 8/8/2012 - 11:27

Mi risponda nel merito invece di fare dello spirito sardonico ex cathedra che probabilmente non è nelle sue corde e non le hanno insegnato al Cepu di Vanderbilt.

mi spiace

andrea moro 8/8/2012 - 12:20

e' lei che ha iniziato un discorso che c'entrava solo tangenzialmente con quanto dibattuto. Adesso dovremmo anche rispondere nel merito ad ogni provocazione? 

Conviene non rispondere ad ogni provocazione.

Il consiglio che si può dare a costoro, è di iniziare a leggere magari cosa avevano da proporre i principali esponenti della Scuola di Chicago, e non andare a cercare i primi link frutto solo di una certa propaganda (ben scritto e documentato, ma per favore) solo per soddisfare gli iniziali pregiudizi e le proprie percezioni a riguardo.

Caro amico, quanta fatica scendere le scale così in basso, alla mia veneranda età, per aiutarla come un buon samaritano….. Come Prof. “Costoro”le formulo una diagnosi purtroppo infausta: se il suo new brain accessoriato con due neuroni non ha argomentazioni da contrapporre , il suo old brain ( “cervello rettile” attacco/fuga della sopravvivenza, ereditato dagli antenati) lo vive come un attacco alla sua ( non ) intelligenza e pertanto reagisce con la più semplice e facile risposta per l’uscita di servizio ( la medesima dalla quale suppongo sia entrato) : la provocazione indimostrata e indimostrabile.
Si tranquillizzi è una patologia comune ai poveri di spirito e di intelletto; non è grave ma non si avventuri da solo senza precettore per terreni intellettuali impervi dove potrebbe farsi male.
E soprattutto non si abbatta: lei sarebbe stato un ottimo esemplare per lo staff di Joseph McCarthy.
Spero di esserle stato utile.