Titolo

Aderisco a “fermare il declino” partendo dal PD

3 commenti (espandi tutti)

concordo

floris 1/8/2012 - 20:21

CHE cosa non è “Fermare il declino”

Non è e non intende essere la riproposizione elitista di angusti circoli liberal-liberisti.

 

Non è e non intende essere un nuovo pezzo di destra o di centro. O di sinistra, se è per quello.

 

Dice Giannino.

Ma a giudicare dai commenti sembra che qualcuno abbia capito tutt' altro. 

Ora mi attirerò molte critiche ( sempre comunque ben accette ), ma devo dire che avendo messo esponenti del tea party italiano fra i primi firmatari non proprio è assurdo che qualcuno abbia travisato lo scopo del movimento. A dx come a sx, sia chiaro.

FB è un luogo particolarmente frequentato dal certe forme ingenue di "estremismo libertario" che sono sorprendentemente vive, e confuse, nel nostro paese. Confuse, soprattutto, perché tendono a leggere la contrapposizione che a loro interessa (quella fra "libertari" e "non") lungo l'asse destra/sinistra, facendo platealmente confusione. Questo spiega un certo bias nei commenti ed una certa animosità degli stessi. Una delle cose che più mi affascina dei gruppuscoli libertari italiani è che sono IDENTICI a Servire il Pollo e cose simili degli anni '70. Solo che non se ne rendono conto.

Nessuno ha detto che sia facile far togliere i paraocchi ideologici e guardare alla sostanza. È dfficile e ci costerà, ma non c'è alternativa a questo lavoro. 

Btw,  grazie Alessandro del contributo che hai dato.
 

Una delle cose che più mi affascina dei gruppuscoli libertari italiani è che sono IDENTICI a Servire il Pollo e cose simili degli anni '70. Solo che non se ne rendono conto.

Ayn Rand era una fotocopia a bassa risoluzione del marxismo, stampata in negativo e a colori invertiti, e il suo gruppo non era tanto diverso, per dinamiche interne, da quello di Aldo Brandirali (che per vendetta della storia è finito a CL). Conosco in rete un paio di libertarian americani che fanno i bibliotecari a Yale e ad Austin...stessa forma mentis mia di quando ero gruppettaro. Quello di Austin una volta era talmente ossessionato dal fatto che un sistema sanitario pubblico avrebbe favorito il free riding (è noto che la gente gode a fregare il sistema facendosi fare colonoscopie e interventi a cuore aperto : -) ) che alla fine era arrivato a proporre l'eutanasia per chi non poteva pagare o l'indenture per coprire la spesa sanitaria. Cioè i famosi death panels e i gulag di cui accusava Obama. Se questo è l'originale, dio ci scampi dalle brutte copie italiane.