Titolo

Aderisco a “fermare il declino” partendo dal PD

1 commento (espandi tutti)

Sono abbastanza d'accordo su tutto, quindi riduco il piu' possibile la replica visto che non credo ci sia interesse di pubblico su commenti e dialoghi oltre una certa lunghezza.

E' per quello che la mia personale di analisi degli impatti sul verificarsi o non verificarsi di un default in Italia  è propensa ad un default, tanti italioti necessitano di una urgente e severa lezione proprio per effettuare un radicale cambiamento culturale. La mia personale analisi pensa che FiD, se mantenuto e limitato solo in quei 10 punti, avrà un rischio elevatissimo di mantenere nel breve e medio periodo questo iceberg di inciviltà e rendite senza un vero cambiamento radicale culturale, a questo punto la mia personale analisi del rischio e degli impatti dice MEGLIO IL DEFAULT.

Sono c'accordo, personalmente poi mi preoccupa anche il fatto che il federalismo sia solo il decimo di 10 punti. C'e' il rischio di prolungare l'agonia dello Stato continuando a taglieggiare chi paga le tasse con una presisone fiscale del 55-60% per pagare stipendi e pensioni d'oro ad una marea di politici e dirigenti statali responsabili del disastro. Comunque sempre meglio FiD che almeno propone di diminuire la spesa pubblica rispetto alle stupidaggini reiterate negli ultimi decenni.

Ora per esempio si straparla ora di 1 miliardo di euro di "risorse": che il governo dovrebbe tirar fuori da non si sa dove secondo il circo mediatico, dalle tasche dei cittadini nella realta', per "rilanciare la ripresa" con sconti, bonus, rottamazioni a beneficio di prescelti di Stato "virtuosi" come chiede Confindustria. E queste stupidaggini sono in discussione ora col governo Monti, non oso immaginare a che livello si scenderebbe con Berlusconi o con Bersani nel 2013.