Titolo

Aderisco a “fermare il declino” partendo dal PD

3 commenti (espandi tutti)

anche l'efficentissimo stato del Maryland in quanto a burocrazia non scherza! Peccato che lo spreco di tempo sia solo da parte del contribuente! Per fare il passaggio da patente TX a patente MD bisogna andare al MVA (motor veicle administration) portandosi dietro una caterva di carte (tutto in doppio perche' se no lo stato di MD non si fida). Ovviamente ti informi on line degli uffici piu' vicini a te (le distanze americane sono arcinote) e dei documenti da portare. EBBENE: per una procedura che in definitiva non richede piu' di dieci minuti io e mio marito abbiamo dovuto andare in due uffici diversi, fare la trafila di ammissione (prendi il numeretto e un civil servant (PA impiegato) ti controlla se la documentazione e' in ordine, andare da due diversi sportelli e richiedere la presenza del supervisor. MORALE: sei addetti del MVA (personale statale MD) hanno trovato sei motivazioni diverse per rifiutarsi di fare la semplice pratica al che mio marito, da bravo US citizen ha detto che non ci si comporta cosi' e che in tutti gli altri stati mostrando la carta di identita' militare (documento federale) la procedura di passaggio di registrazione patente da stato a stao ci era costata solo dieci minuti. Il supervisore si e' preso cinque minuti, ha riesaminato per la settima volta le carte e ci ha detto che per questa volta ci facevano un piacere! Alla modica cifra di 45USD. Notare che lo stato di MD (dove abbiamo perso quattro ore tutta una mattinata al MVA) e' uno stato DEMOCRATICO, mentre lo stato del TX e' retto dai repubblicani (stesso costo ma tempo perso solo dieci minuti) 

e io pago!! diceva Toto'

Mal comune mezzo gaudio, ma scommetto che la gentilezza e l'organizzazione della burocrazia del  Maryland siano comunque incomparabilmente meglio degli standard italiani. In ogni caso, purtroppo, e' uno dei tanti segni che gli USA sono in decadenza, secondo me senza interruzione dal 1960-1970 almeno. Sia pure con civilta', organizzazione, trasparenza e gentilezza inarrivabili dall'Italia, anche gli USA stanno progressivamente aumentando la burocrazia formale e l'importanza dei legulei con le stesse nefaste conseguenze della vecchia Europa e delle sue propaggini peggio organizzate come l'Italia.

La gentilezza migliore in USA e' un fatto soggetivo (l'impiegato per ripicca, obbligato dal supervisore a lavorare parlava con un accento talmente pessimo che nemmeno il mio marito USA per nascita capiva le domande a cui dovevo rispondere)

In Italia usare le procedure on line per fare qualsiasi cosa e' un nightmare : tutto al finale lo devi rifare di persona a piedi e perdendo giorni di lavoro, non ore . Potete anche non credermi sulla parola, ma le trafile alla agenzia delle entrate sia al sud (Pozzuoli) che al nordest (Padova) sono identiche e non ti salvi lavorando on line: DEVI sempre andare di persona e perdere TANTO tempo. Sembra che solo in PA il tempo non sia denaro!