Titolo

Fermare il Declino - La storia vera

1 commento (espandi tutti)

..... di problemi ne abbiamo già abbastanza a far passere un messaggio rivoluzionario come questo ( cambiare la mentalità di un paese ). Ma non ci rendiamo conto dei danni che i temi etici hanno fatto, sono ARMI DI DISTRUZIONI DI MASSA nel corso degli ultimi anni ( ma sarebbe meglio dire ultimi 60 anni ) ci hanno imbottito di temi etici per accendere l’antico sport nazionale ( il GuelfoGhibellinismo ) facendoci perdere tempo su cose alle quali non avremo mai una soluzione definitiva, non che non siano importanti, ma la distanza che c’è tra la visione di destra e quella di sinistra ( in senso generale ) è ampia di suo, poi noi ci mettiamo il carico a coppe idealizzando tutto mantenendo un divario anche maggiore con la scusa dell’ideologia.
Ho capito sono tempi importanti, ma, perdiana, non possiamo perdere mesi di discussioni civili (?) e politiche sull’eutanasia bloccando il parlamento ed intanto il mondo va avanti e gli spread salgono e scendono e la borsa varia e le aziende chiudono. Se ci mettiamo a discutere per mesi su eutanasia ( un tema a caso ) l’unico risultato certo è che condanniamo all’eutanasia il paese.
Ripeto sono temi importanti in cui dovremo dare una risposta politica, se mai diventeremo un partito politico, ma ci sarà tempo e modo per farlo.
Ve lo immaginate se ci schierassimo da una parte o dall’altra, che ne so sulle coppie di fatto, quanto il pubblico si mostrerebbe disponibile a darci degli sfasciamaiglie o degli omofobi e le nostre 10 proposte che fine farebbero? Nel cestino dell’intellighenzia pubblica ed i vari AA, BS, CPF, BPL ne gioverebbero. E di regali già gliene facciamo a iosa non mi sembra di dover metterci il fiocco sopra.

Sul linguaggio concordo in pieno, ma aggiungerei che deve essere comprensibile ai più che, magari, di politica economica non ne mastica tanta e sono rimasti a “Meno Tasse Per Tutti” o a “Cambia il Vento” insomma bisogna parlare, anche, alla mitica CdV e all’altrettanto mitico OdB ( “Operaio di Budrio” ). Ma è anche vero che dobbiamo far capire concetti alti e quindi occorre anche abituare ( forse meglio dire educare ) l’elettore ad informarsi su cosa vogliono dire certe parole o il senso di certe frasi.

Siamo solo 15.000 è vero, ma questi 15.000 possono fare molto, anche tantissimo se si applicano bene. Se prendiamo per esempio il M5S senza questa tornata elettorale non è che faceva numeri da primo partito o come quello attuale, hanno sfruttato una congiuntura favorevole e la “tempesta perfetta” tra la disaffezione degli elettori per i partiti e l’esposizione mediatica. Quindi, in una mera teoria, 15.000 potrebbero diventare 150 K o 1,5 Milioni o 15 Milioni. Il nocciolo della questione è ma si fa un partito o no? A mio modesto parere ci si deve provare ed ottobre è troppo lontano. Fosse per me lo farei domani, ma, forse, è un bene che non dipenda da me. Confido nell’intelligenza dei promotori. Ma mi raccomando fatelo e
FATE PRESTO

Antonio