Titolo

Un altro rapporto debito/PIL è possibile (2)

5 commenti (espandi tutti)

Prima di avventurasi in conti vari si deve risponedere alla prima domanda: c'è in giro la liquidità per comprare immobili ? Se la liquidità è scarsa, un rendimento di un fondo immobiliare del 2,75% è un rendimento ottimale ?

 

Inoltre se le cose fossero in questi termini sarebbe meglio un lease-back e buonanotte.

Non ho nè tempo nè voglia di vedere nei dettagli il mercato immobiliare degli uffici di pregio (gli immobili della PA tendono a essere nei centri), ma comunque qui ci sono valori differenti da quelli dell'Agenzia del Territorio (che evidentemente presuppone evasione a prescindere)

Savino Natalicchio ha evidenziato il problema della vendita, non se è un "affare" o meno, nè chi ci guadagna e chi no, io aggiungo che se il rendimento atteso per gli investitori fosse veramente il 2,75%, in un mercato in discesa, in cui l'offerta supera di molto la domanda, e il rischio che il  patrimonio si svaluti,  nessuno sano di mente metta i suoi soldi, almeno in un affare tanto sballato.

Puoi vendere gli immobili, ma li devi vendere vuoti e nella piena disponibilità dell'acquirente, non con un inquilino dentro che ti rende (se ti paga) il 2,75% di rendimento, perchè è un affare solo per lo Stato. E io non ho mai sentito di tali affari in giro.

Marco, non esagerare

 

ma comunque qui ci sono valori differenti da quelli dell'Agenzia del Territorio

 

---Quotazioni

Via del Plebiscito A.d.T. Acquisto min-max 7200-9800 affitto 30,8-41,3

Fontana di Trevi (Centro/Esquilino) del tuo link Acquisto min-max 7560-9540

affitto 33-41

e non poteva essere differente vista la sorgente dei dati del tuo link:  

Provenienza dati: O.M.I. (Agenzia del Territorio) e Borsinonet.It  

anzi il tuo link dà una rendita addirittura leggermente più alta 

A.d.T. Min-max 5,13%-5.06%

Tuo link Min-max 5,24%-5,16%

sopra minimo e massimo significa calcolato con i minimi e massimi.

Fontana di Trevi è a circa 500 metri da via del Plebiscito.

 

io aggiungo che se il rendimento atteso per gli investitori fosse veramente il 2,75%, in un mercato in discesa, in cui l'offerta supera di molto la domanda, e il rischio che il  patrimonio si svaluti,  nessuno sano di mente metta i suoi soldi, almeno in un affare tanto sballato.

---Rendimenti

c'è anche il capital gain della quota; l'ultimo anno gli immobili e le

quote dei relativi fondi hanno perso moltissimo, da giugno hanno

ricominciato a risalire.

c'è in giro la liquidità per comprare immobili ?

---Liquidità: ce n'è ce n'è di privata (sono i culi che mancano); i

piccoli diffidano di azioni, fondi, titoli di stato e tengono molto

sul conto corrente ma un fondo con un controvalore in immobili li

tranquillizzerebbe ed attrarrebbe. Molti comprerebbero mattone ma con 30k€ si compra

forse un box, con il fondo comprano un pezzo di un palazzo

Rischieresti il tuo capitale con questo incipit:

 

l'ultimo anno gli immobili e le quote dei relativi fondi hanno perso moltissimo, da giugno hanno ricominciato a risalire.

e un rendimento del 2,75% ? 

Aldo mi sembrano quei prospetti che usano gli assicuratori ramo vita per venderti le loro polizze con rendimenti mirabolanti -).Base 1961 : forse anche con la Borsa o  i Bot strappavi rendimenti anche migliori, se investivi nel 1991 e disinvestivi nel 2001 beccavi una scoppola di proporzioni colossali, negli ultimi venti anni sei passato da 289 a 315, non mi sembra questo affare.

Mi sono imposto di non abusare  del limite d commenti, mi perdonerai se la chiudo qua, continuo a pensare che la vendita degli immobili è possibile, doverosa, che lo strumento del fondo  immobiliare sia il   metodo migliore, ma credo anche che si debba rendere interessante l'affare, perchè alle condizioni odierne, con un 2,75% di rendimento, non compra nessuno.