Titolo

Perché votare FARE per Fermare il declino, in Pillole

4 commenti (espandi tutti)

Basta scegliere "citizenship: non-USA" e "residence: EUROPE" per ottenere quel prezzo netto stimato di $3000, ottenuti sottraendo la borsa di studio stimata di $57,750 al prezzo base di $60,750. Secondo te questo significa che basta mostrare il passaporto italiano per ottenere una borsa di studio a Harvard?

 

O non significa piuttosto che le stime di quell'applicazione sono basate sulla popolazione studentesca attuale, e tutti i loro studenti di origine europea hanno la borsa di studio, per il semplice fatto che a un europeo non viene neanche in mente di iscriversi a Harvard se non ha la borsa?

 

(Ovviamente è la seconda.)

 

(Oppure hai semplicemente dimenticato di inserire i tutti i dati. La tua famiglia ha una casa di proprietà, come l'80% delle famiglie italiane?)

Il net price calculator non e' basato su stime, indica in modo approssimativo quello che alla fine pagherai, in base al reddito e alla ricchezza familiare. Harvard, come le altre maggiori universita' americane, grazie all'endowment puo' permettersi di far pagare agli studenti solo quel che possono pagare, quindi lo "sticker price" di 60mila e piu' dollari e' una finzione. Dubito usino un trattamento di favore con cittadini stranieri.

Se metti cittadinanza USA e residenza in MA, lasciando vuoto tutto il resto, la spesa è di $4600. Se metti non-USA e EUROPE è $3000. Quindi sì, usano un trattamento di favore con i cittadini stranieri.

 

Se metti dei dati da classe medio-bassa (mettiamo due genitori insegnanti di scuola pubblica, con casa di proprietà) viene *molto* di più dei $3000 di cui parlava Artemio.

 

Harvard comunque è un caso particolare, appunto perché è un'università d'elite. So che qui siamo tutti geni venuti dal nulla, ma una persona media con una famiglia media che va in un'università media non ha $57,750 all'anno di borsa di studio.

 

Ma soprattutto, avrei apprezzato una risposta al mio commento principale, piuttosto che a questa quisquilia della Harvard-calcolatrice.

A me pare semplicemente che stiano coprendo, giustamente, anche il costo di trasporto. E' vero comunque che tali pratiche se le possono permettere solo le universita' d'elite, e non lo fanno bene nemmeno tutte. 

La risposta al commento principale e' sotto, ora 5/2/2013 - 03:19