Titolo

L'inglese per tutti

1 commento (espandi tutti)

le lingue

marco esposito 10/6/2013 - 11:35

Mi immagino che si sono avute le stesse reazioni dei docenti di musica nelle altre nazioni, visto che il linguaggio della musica lirica è l'italiano.

Nello specifico: organizzare un percorso di studi interamente in lingua inglese significa solo che chi è interessato a quel percorso se lo farà in inglese perchè, immagino, l'inglese è la lingua più diffusa in quel percorso di studi, così come l'italiano è la lingua del percorso di studi in musica lirica e il latino di quella di teologia, da questo punto di vista sarebbe interessante capire quanto era necessario l'inglese per quella laurea e quanto no. Se non era indispensabile era una stupidata, se lo era è una stupidata non averlo fatto. Segnalo infine che fosse il cielo poi venissero poi anche docenti interamente in madre lingua a insegnare, almeno il corso sarebbe un vero corso.