Titolo

Euro, domanda, e produttività: un viaggio nel mito. Parte 2

1 commento (espandi tutti)

Tocca chi sostiene la necessità di uscire dall'euro trovare un modo fattibile e conveniente, ma l'unica cosa che sento dire di fronte alla elementare osservazione dei possibili rischi è un alzata di spalle e l'assoluta mancanza di proposte fattibili.
Dato che il fine dichiarato di chi propone l'uscita dall'euro è una svalutazione tocca a chi lo propone dimostrare che sia possibile l'ipotesi da paese dei balocchi di un paese che svaluta senza avere né inflazione né recessione né aumento della disoccupazione, e senza problemi di finanziamento della spesa pubblica.
Ricordo che ogni anno ci sono nelle tasche di investitori esteri 120 miliardi di titoli che scadono e vanno pagati se hai una moneta che si svaluta dovrai per forza pagare interessi sufficienti a compensare la svalutazione , oppure prender quei soldi dalle tasche degli italiani.
Il punto è che tocca a chi vuole l'uscita dall'euro dimostrare di aver risolto e prevenuto tutti i grossi possibili danni, non semplicemente negare che esistano.