Titolo

La crisi dei treni a vapore

2 commenti (espandi tutti)

Dai Massimo non ci far sentire in colpa! Qui di ramanzine non ne abbiamo mica fatte. Solo tentativi di dare "suggerimenti", magari poco validi, forse ingenui, ma che sicuramente volevano essere solo costruttivi e con il massimo rispetto per voi che vi impegnate in prima persona, sapendo che Roma non fu costruita in un giorno.

A proposito oggi, avendo un po' di tempo libero, mi sono letto alcuni dei commenti su Il Fatto e mi sono sentito un telefono aperto su Radio Padania***. 

Se penso che spendete energie e tempo anche per aiutare gente del genere, (addirittura Boldrin si è giocato un sabatico a Maiorca a mangiare sobrasada e Pata Negra de Bellota. Pazzo!) la mia stima per chi lavora attivamente in Fare non può che essere assoluta.

*** Ascolto che consiglio. Come in un racconto di Lovecraft vi si aprirà una finestra su un'altra dimensione, piena di creature che non pensavate potessero esistere ancora in questo universo.

 

Solo evidenziare alcuni aspetti che io per primo e tanti altri abbiamo sottovalutato in passato. Aggiungerei anche questo: tanta gente che va a votare divide in mondo in bianco/nero oppure fascisti/comunisti etc

E' tragico rendersi conto che per queste persone o non esisti, perchè non sei nessuna delle alternative che loro contemplano oppure vieni sbrigativamente etichettato con una delle due (generalmente a destra)