Titolo

La crisi dei treni a vapore

2 commenti (espandi tutti)

non so cosa tu intenda come "sistema di valori", se solamente ideali o anche qualche cosa che si lega all'interesse economico ma io aggiungerei anche un

3-che il politico che voto faccia qualche cosa per me (pensione di invalidità, anzianità, contratti con lo stato, non esageri con la lotta alll'evasione anzi faccia un condono in ogni anno pari e dispari, anche edilizio e cose del genere). 

Insomma in un paese clientelare in cui l'evasione arriva a circa 180 miliardi, le malversazioni contro lo stato forse a 60 ed il tutto coinvolge un esercito tra 6 ed 11 milioni di persone, anche il punto 3 conta.

In effetti con sistema di valori sono stato vago. Intendevo esattamente quello che dici tu solo in un accezione più vaga: credo che l'elettore non legga i programmi specifici ma che abbia una percezione vaga (che ho cercato di esprimere nel concetto di sistema di valori) di quanto utile/dannoso possa essere un partito e che voti in base a quello.

Ad Es alcuni elettori avranno paura della sinistra che mette le tasse e dunque voteranno tutto quello che vagamente può essere contrapposto ad essa, etc