La notte dei giornalisti viventi

27 giugno 2017davide mancino

Questo non è un post in difesa del giornalismo – è un post in difesa del giornalismo.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Perché credo che votare il meno peggio favorisca, nel 2018, il declino.

10 febbraio 2018michele boldrin

Forse è un commiato e forse no.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Ardeni, Boccia, Madia ed i troppi altri: l'omertà accademica fa male a tutti.

21 aprile 2017redattori noiseFromAmeriKa

Riflessioni sui casi di presunto plagio accademico che hanno coinvolto l'area "scienze economiche e statistiche" in Italia nell'ultimo anno, e su quello che il minimizzarli (o, come per i casi passati, obliterarne la memoria) implica e segnala.

In una prima versione dell'articolo si chiedeva a due membri della commissione esaminatrice se anche loro pensano che l'IMT dovrebbe avviare una verifica interna su quanto è successo, come dichiarato dal terzo membro, Davide Fiaschi. Abbiamo appreso che i tre commissari si erano infatti immediatamente consultati ed erano unanimi su questa posizione, che tutti e tre hanno poi riportato alla giornalista del FQ. Rettifichiamo e ci scusiamo per la disattenzione.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Lo stupro prescritto e la riforma dell'istituto della prescrizione: riflessioni a margine

6 aprile 2017axel bisignano

Sulla vicenda dello stupro dichiarato prescritto dalla corte d’appello di Torino, con tanto di scuse da parte della Presidente del collegio, nonché su una parziale e controversa riforma della prescrizione stessa.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Complottismo e…cultura

22 novembre 2016Giovanni Perazzoli

Il complottismo è un elemento immancabile del populismo. Una nota che tenta di individuare  e riconoscere il populismo. Ecco allora un tentativo di fenomenologia della mente complottista. Che cos’è il complottismo e come si distingue dal complotto? Il complottismo è circoscritto ai margini della cultura oppure l’ha più o meno infiltrata? Qualche pagina in più del normale (per nFA) per provare a mostrare che il complottismo ha una struttura riconoscibile e verificabile, e che ha trovato ospitalità nella cultura di massa.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

La vittoria di Trump: alcuni commenti a temperatura ambiente

14 novembre 2016giovanni federico

L’attenzione si concentra sulle cause del voto e sugli effetti della presidenza Trump. Credo che non si possa giudicare la vittoria di Trump come un episodio sfortunato, determinato dalla scelta sbagliata del candidato democratico. La ritengo invece, e non sono il solo, parte di un trend nazional-populista anti-globalizzazione che sta, in forme diverse, caratterizzando la scena politica in tutto l’Occidente. A questo punto, mi sembra necessario porsi una domanda - che fare?

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

La terra dei Social

19 ottobre 2016piergiuseppe fortunato

Dove si presenta qualche dato sull’utilizzo che gli italiani fanno della rete. Dati sorprendenti. O forse neanche troppo.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Al Referendum voterò no, e dico no alla scelta del "male minore"

10 ottobre 2016Giovanni F. Accolla

Non ha più senso nulla se non si comincia a scegliere per il meglio. 

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Il governo rosso-brunato. II

4 agosto 2018michele boldrin

Hanno vinto il 4 marzo e sono al governo per stare assieme quanto più a lungo possibile, ok. Ma: (i) come siamo arrivati a questo risultato, (ii) quali fattori hanno reso politicamente irrilevanti sia PD che FI (per non parlare di LeU), (iii) dov'è oggi l'opposizione al governo rosso-bruno? Vaste programme, lo so. Ci provo e scusatemi se riesco ad essere apodittico nonostante la lunghezza. 

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Perchè voterò SI

24 settembre 2016giovanni federico

Il post di Michele non mi ha convinto affatto

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>
PAGINE