Continuano a dare i numeri ... (ed io con loro, apparentemente!)

4 luglio 2006 michele boldrin
Due cosine sui dati, incontrate per caso ...

M'e' capitata in
mano una copia del Sole 24 Ore di Mercoledi 11 Gennaio 2006, avanzi del Natale in Italia rimasti in borsa da viaggio.

In
prima pagina titola "Bene la svolta sui conti dell'Italia", in riferimento al
plauso di Joaquin Almunia per il fatto che Tremonti (ed i suoi dirigenti
generali, suppongo) gli avevano appena assicurato/mostrato che il rapporto
deficit/PIL per il 2006 sarebbe calato dal 3.8% al 3.5%. L'articolo prosegue a
pagina 6, con Almunia e la Commissione che si sbracano a fare le lodi di
Tremonti, ed il Sole che fedelmente riporta, aggiungendo articoletti a latere,
tabelle ed altre cosucce tecniche, tutte tese a convincerci che la Finanziaria
2006 e' una figonata, e che saremo al 3.5% per certo a fine anno.

Ora, meno di sei mesi dopo, sappiamo che
erano tutte balle. E mi chiedo: chi cacciare a calci nel culo?

Tremonti
non serve, l'hanno gia' cacciato gli elettori. Forse dovrebbe toccare ad Almunia,
per essersi fatto abbindolare da Tremonti e dai suoi collaboratori o, peggio
ancora, per aver fatto finta che tutto andava bene per pure ragioni di
convenienza politica. Forse, dovrebbe toccare ai giornalisti economici
(erano piu' di uno i firmatari) del Sole 24 Ore (ma son certo che gli altri
giornali quel giorno pubblicavano senza dubbio la medesima notizia). I giornalisti economici dovrebbero verificare la credibilita' delle proprie fonti, ed invece, incompetenti e servili, riportano le dichiarazioni dei politici come se fossero oro colato. Finalmente, rimane la possibilita' (o il
dovere: che Padoa Schioppa legga NfA?) di licenziare l'alta dirigenza del
Ministero del Tesoro (a cominciare dal Ragioniere Generale) perche', delle due
l'una. O sono altamente incompetenti e fanno previsioni che, sei
mesi dopo, occorre riaggiustare d'un intero punto di PIL, oppure, e peggio
ancora, non sono dei tecnici super-partes ma dei servili servi del padrone
politico di turno: quando questo dice che "deve uscire" un deficit/PIL del
3.5%, ecco che esce, e quando dice che dev'essere 4.6%, ecco che spunta il
4/6%.

Ovviamente la
saggia e Salomonica soluzione e' cacciarli tutti, come i taxisti che bloccano le citta'.

======================================================

Questa invece, dal Giornale di oggi, secondo voi e' per caso o intenzionale?

Io, visto che lo sbaglio e' nel titolo, voto per l'intenzionale ... si, lo so, sono proprio cattivo ... ma come fanno a scrivere cose cosi'? 15 miliardi di Euro e' il doppio della dimensione della manovrina che Padoa Schioppa ha annunciato.

P.S. Dodici ore dopo: il titolo del Giornale e' giusto, come m'ha fatto notare Rabbi. Il confuso ero io, come vuole suggerire il titolo rivisto. 

 

2 commenti (espandi tutti)

Grazie Rabbi, e' proprio vero. Quindi l'errore e' casuale (il testo poi parla di 15 Milioni, non Miliardi). La riduzione del fabbisogno e' stata di 15 Miliardi rispetto al primo semestre dell'anno scorso. Ora si tratta di capire se questo dato era compreso nei calcoli prodotti da Padoa Schioppa pochi giorni fa. Sarebbe veramente sorprendente che cosi' non fosse ed il Tesoro se ne uscisse con un'ulteriore re-revisione, positiva stavolta!

Inizia una nuova discussione

Login o registrati per inviare commenti