Commenti di scuola alla "geniale proposta" per eliminare lo spread sul debito.

23 giugno 2018michele boldrin

Roberto Perotti ha pubblicato un riassunto autorizzato della proposta annunciata da Milena Gabanelli a fine maggio. In un secondo articolo, Perotti spiega perché la "proposta" non potrebbe mai essere accettata in sede europea: consiste in un gigantesco trasferimento di ricchezza all'Italia, in cambio di nulla. Avevamo già subdorato questo un mese fa (video1 e video2). Il mio obiettivo è più modesto: argomento che la proposta non esiste sul puro piano tecnico e logico. Si tratta solo di parole al vento, prive di coerenza ma utilissime per il pubblico ed i giornalisti dei talk show dove avrà, vedrete, un successo unico.  

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Immigrazione, che fare? Alcuni aspetti legali

16 marzo 2018axel bisignano

Facendo seguito al dialogo sull'immigrazione tra Aldo e da Giulio, fornisco in questo articolo una riflessione su alcuni aspetti normativi dell'immigrazione. La prospettiva e' quella di un magistrato che, su questa materia, ha spesso a che fare con questioni che più interessano il cittadino comune.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Dialogo sull'immigrazione. Parte 3.

27 febbraio 2018giulio zanella e aldo rustichini

Terzo e ultimo articolo della serie. Qui veniamo al dunque rispondendo alla domanda: "Che fare?". Ovvero: cosa proponiamo concretamente per la politica dell'immigrazione in Italia e in Europa? Le precedenti due puntate si trovano qui e qui.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Dialogo sull'immigrazione. Parte 2.

12 febbraio 2018giulio zanella e aldo rustichini

Seconda puntata del dialogo sull'immigrazione. La prima puntata era apparsa il 6 febbraio 2018.

La terza e ultima puntata (Che fare?) sarà pubblicata il 19 febbraio (update: sarà pubblicata il 26 febbraio)

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Dialogo sull'immigrazione. Parte 1.

6 febbraio 2018giulio zanella e aldo rustichini

Questo è il primo di una serie di articoli per avviare una discussione che mantenga l’importante tema dell’immigrazione sui binari di una discussione razionale, non demagogica e, quindi, utile a fornire spunti concreti per la politica dell’immigrazione in Italia e, più in generale, in Europa.

La seconda puntata sara' pubblicata lunedi' 12 febbraio 2018.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

La "nuova vita" di Atac a carico dei cittadini, non solo romani

2 settembre 2017Costantino De Blasi

Virginia Raggi ha annunciato con un roboante post su Facebook la strada scelta per il risanamento di ATAC. Escluso il ricorso ai privati, alla gara per l'assegnazione dei servizi di trasporto pubblico per la quale i Radicali hanno raccolto le firme, esclusa ogni altra forma di intervento. Il contratto di servizio con il comune, in scadenza nel 2019, sarà rinnovato. La "nuova vita" della municipalizzata comincia con una procedura di concordato preventivo in continuità da richiedere al tribunale fallimentare. Ottenuto il via libera, si procederà alla chiamata degli oltre 1.500 creditori.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Scioperi nei servizi pubblici essenziali e soluzioni che non si vogliono trovare

1 agosto 2017Vitalba Azzollini

Qualche giorno fa, in occasione dell’ennesima astensione dal lavoro nel settore dei trasporti, Renzi è sembrato rammaricato di non essere intervenuto normativamente sulla materia, durante il governo dei mille giorni. Eppure, nulla impediva che il fervore operativo dell’esecutivo di cui era a capo venisse indirizzato anche alla riforma della disciplina dello sciopero nei servizi pubblici essenziali (l. n. 146/1990): anzi, più volte ciò era stato annunciato. 

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Eradicare l'epatite C?

26 luglio 2017Paolo Piergentili

Da quando sono disponibili gli antivirali di nuova generazione per il trattamento dell’epatite C (Direct Acting Antiviral, DAA) periodicamente appaiono dichiarazioni di politici e titoli sui giornali circa piani di eradicazione di questa malattia. L’Associazione dei pazienti con epatite (Epac Onlus), nell’annunciare gli 11 nuovi criteri dell’AIFA sulla prescrivibilità dei DAA a carico del SSN, dichiara che l’AIFA renderà pubblico prossimamente un piano nazionale per l’eradicazione dell’epatite C, anche se sul sito dell’Agenzia non se ne fa cenno. Ma questo obiettivo è veramente raggiungibile? Oppure è solo propaganda politica? O riflette la passione, le speranze, la dedizione di un gruppo di persone che con la malattia ha avuto, ed ha, a che fare? E se fosse possibile, eventualmente, a che costo e con quali risorse? In questo articolo cerchiamo di mettere dei numeri dietro a delle ipotesi.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Riflessioni sulla moneta fiscale

21 luglio 2017Giovanni Bruno

L'idea di una moneta parallela all'euro attrae molte forze politiche. Ma l'impalcatura attraverso cui si cerca di costruirla è instabile ed esposta ai crolli.

[i] Agenti economici avversi al rischio preferiscono un ammontare certo piuttosto che un investimento incerto il cui valore atteso è pari all'ammontare certo. Se si vuole convincere un agente avverso al rischio ad entrare in un investimento incerto, il valore atteso di tale investimento dovrà essere superiore rispetto all'ammontare (certo) necessario ad entrare in tale investimento. La differenza tra il valore atteso dell'investimento e l'ammontare (o equivalente) certo si chiama "premio" per il rischio, che è il rendimento che l'investitore richiede affinchè sia disposto a sopportare l'incertezza derivante dall'investimento.

[ii]"I owe you"

[iii] Ad un certo punto nel 2008 l'inflazione raggiunse il 231.000.000%.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Non solo (e non tanto) "ius soli"

26 giugno 2017Vitalba Azzollini

Le parole sono importanti, specie in un Paese “governato” – e non solo in senso figurato - da stati emozionali. I politici tendono ad alimentarli per procacciarsi consensi, i cittadini non chiedono altro che pretesti, più o meno fondati, per esibirne la più ampia gamma: tutto si tiene, come sempre. Così le parole, usate in maniera distorta per indirizzare il “sentimento” dell’elettorato, producono esiti surreali nel dibattito nazional-popolare. L’ultimo esempio è dato dalle parole con cui è stata identificata una legge attualmente in discussione: quella sul c.d. ius soli, che lo ius soli in senso proprio non lo prevede affatto.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>
PAGINE