Perche' ci disprezzano, giustamente. (II)

26 luglio 2006 michele boldrin
In giorni come questi, almeno, si capisce perche'? Dall'indulto che rimette in circolazione 12mila delinquenti e ne lascia fuori per sempre altre centinaia, alla quasi totale eliminazione delle punizioni per i compratori di scudetti. Italia al meglio. Moggi esulta, Berlusconi, Bertinotti, Previti, Casarin, Ricucci e Della Valle con lui. E' proprio il caso di dirlo: cani, porci e puttane.

Piu' di qualcuno aveva pensato, e me l'ha detto o scritto, che gridando allo scandalo per calciopoli, per l'impunita' dei taxisti e per l'annuncio dell'amnistia, avessi preso fischi per fiaschi ed urlato "al lupo al lupo" quando in giro c'era solo un cagnetto simpatico e mansueto. Invece, mi dispiace, cosi' non era.

Non han fatto l'aministia, ma han fatto l'indulto che arriva in parlamento a velocita' record. Dopo che i tassisti hanno vinto ora insorgono tutti gli altri parassiti che chiedono sangue, piu' sangue (degli altri). I farmacisti fanno le serrate, anche le farmacie di turno son chiuse (ma qualcuno non puo' incriminarli per tentato omicidio oltre che per il mancato erogamento di un servizio pubblico essenziale?) ed il governo "tratta". A Rossi e Borelli i padroni del calcio -mafia mostrano il dito medio, prima in verticale e poi in orizzontale per indicare l'uscita, e Moggi dice che lui non ha fatto nulla di male! La coalizione Bertinotti-Mastella-Berlusconi-Napolitano-Ratzinger impazzisce di gioia perche' finalmente scarcerano i delinquenti amici loro ... nel frattempo, per far finta di avere un ruolo nel mondo, organizzano la conferenza di pace piu' inutile della storia: un bel palco romano dove Condi Rice imparte ordini su cosa i sudditi devono fare. E D'Alema fa finta di fare lo statista, sorridendo con le scarpe nuove tirate a lucido - qualcuno ha idea se in questi anni ha appreso l'inglese?

La cosa che piu' mi impressiona, guardando in giro giornali e blogs, e' il familismo amorale di tutti, o quasi, i gruppi d'interesse o anche solo delle tifoserie piu' o meno rincretinite. Quelli della Juventus tutti contenti a chiedere l'assoluzione piena perche' Moggi e compagni non han mai fatto niente. I blogs e giornali di destra a dire che l'indulto lo vuole Bertinotti per mettere fuori i violenti di Genova e quelli dei gruppi sociali. Blogs e giornali di sinistra a dire che e' tutto e solo per Previti ed i finanzieri ladri. Giornali, blogs non ne conosco, dei DS, del presidente della repubblica, del papa (non del mio papa', del pastore tedesco: non m'ero scordato l'accento) a dire che e' un atto dovuto di "umanita' e clemenza"! Questi forse sono i piu' ridicoli, scarcerano gli assassini per umanita' e clemenza, invece di costruire carceri ed assumere carcerieri! L'ipocrisia catto-comunista non ha ne' limiti ne' confini.

Quelli del Milan a dire che giustizia e' fatta perche' son rimasti in A e non han perso praticamente nulla; quelli della Juve-Lazio-Fiorentina a dire che no, che c'e' ancora ingiustizia perche' li hanno penalizzati e loro poverini, che avevano fatto? Ricorreranno, e qualche altro tribunale di pagliacci cancellera' tutto. I blogs ed i giornali della CdL a dire che il governo vuole rovinare piccoli commercianti e professionisti, i pilastri e motori del progresso economico. Quelli dell'Unione a dire che il governo e' responsabile e paziente e va incontro alle esigenze della gente, calando le braghe. I piu' pateticamente ipocriti sono quei pochi blogs che vogliono essere, allo stesso tempo, pro-CdL e liberisti (lo so, e' un oximoron, ma la coerenza non e' mai stata dote italiana). Da un lato dicono che non basta, che non si e' liberalizzato abbastanza, dall'altro cercano di sostenere che, comunque, il buffone di arcore ed i suoi accoliti avrebbero fatto meglio e che se non si liberalizza e' tutta colpa della sinistra. Bestiali, ma in senso stretto.

 

 

 

7 commenti (espandi tutti)

E per fortuna non hai potuto vedere dagli States (o almeno lo spero per te) la discussione di ieri al Senato prima del voto sugli ultimi provvedimenti in materia economica. Patetica e` dir poco. I "migliori" in assoluto gli interventi dei leghisti, che hanno portato anche l'aglio in aula. Ma si sono difesi bene anche quelli dell'UDC....

E sull'indulto: incredibile ma vero (non lo avrei mai detto), ma sono costretto a stare dalla parte di Di Pietro.
Scudetto all'Inter. Niente di cui essere fieri ed orgogliosi, ma penso che sia giusto cosi`. Le sentenze di secondo grado sono state ridicole.

Finalmente sono riuscito a connettermi : rendiamo grazie a Moro !
E lo faccio per concordare pienamente con quanto scritto da Michele.
D'altra parte, questi siamo, è inutile scandalizzarsi. E se noi italiani, perlomeno la maggioranza di noi è così, politici, giudici ecc., che non arrivano da Marte, sono lo specchio del paese

Caro amico, come te e Michele, sono disgustato dalle vicende di calciopoli e dell'indulto. Pero' mi oppongo con forza a qualsiasi accenno di qualunquismo. Asserire che i politici e quant'altri si rendono responsabili di nefandezze sono "specchio" del Paese, e' anch'essa una bestialita'. Immagino che il semplicissmo concetto di "selection" sia chiaro a tutti i lettori di questo blog: la confluenza di determinati soggetti nei rent-seeking sectors non ha nulla di casuale. Non so quanti anni tu abbia. Io ho raggiunto un'eta' tale per cui alcuni ex-compagni di scuola e di oratorio sono professionisti della politica. Beh, conoscendoli, non sono stato certamente sorpreso dalle loro scelte. Altro esempio: tu l'hai fatto il servizio militare? Credi anche che la gente che trovi nelle forze armate sia "specchio" del Paese? Cio' che si deve comprendere e' perche ' in Italia le attivita' di rent-seeking siano relativamente piu' attraenti che in altri Paesi, perche' c'e' totale assenza di accountability, ...

Di anni ne ho 38, il militare l'ho fatto, addirittura 15 mesi come A.U.C. Ti chiederei, per cortesia, perlomeno quando intendi rivolgerti a me, di non usare troppi termini "difficili" (rent-seeking sectors, ecc.) : sai, io sono un rustico e l'inglese lo mastico poco :-)
Tornando a bomba, rispetto il tuo ragionamento ma rimango ancorato alla mia idea : sono straconvinto che l'italiano "medio", se può, tende ad infinocchiare il prossimo, molto meglio se il "prossimo" è una qualunque autorità (stato, forze dell'ordine, ecc.). Siccome i nostri governanti e dirigenti sono italiani, molte volte neppure "medi", vedi Mastella, si portano dietro tutti i difetti standard del nostro popolo. Poi ci sono le eccezioni, ma anche chi ha buona volontà o cambia mestiere, o cambia paese o, molto più spesso, viene fagocitato dal malaffare che gli circola attorno.
Ciao

Non penso che sia l'italiano medio a voler infinocchiare il prossimo se ne ha l'opportunita'.....penso sia l'UOMO medio. Gli italiani, in quanto singoli individui, non hanno nulla di antropologicamente diverso dagli altri bipedi pensanti che popolano il pianeta, IMHO...

Una risposta ad un punto molto minore sollevato da Michele. Secondo un articolo di Repubblica di oggi, D'Alema parla inglese in modo accettabile (anche se non è fluent, sempre secondo Repubblica). Pare che abbia studiato inglese negli ultimi anni rinunciando al pranzo.

A proposito della discussione sull'italiano medio, riprendo dal blog di Beppe Grillo il post del 27 Luglio paro paro:
L’italiano medio ruba le tartarughe,
l’italiano medio non vuole problemi,
l’italiano medio i problemi preferisce lasciarli a BorsellinoFalconeAmbrosoli, che se si facevano i c..o loro erano ancora vivi,
l’italiano medio quando è cliente vuole le liberalizzazioni,
l’italiano medio quando è industriale vuole i monopoli,
l’italiano medio se può evade le tasse,
l’italiano medio critica chi evade le tasse (lui lo fa per necessità),
l’italiano medio ama la famiglia e tiene la casa pulita,
l’italiano medio vuole uno stipendio, una laurea e un lavoro statale,
l’italiano medio è abusivo e condonista (sempre per necessità),
l’italiano medio diventa feroce, molto feroce, se gli tocchi i soldi,
l’italiano medio è buonista in pubblico e razzista in privato,
l’italiano medio si lava il c..o, ma non ha il depuratore,
l’italiano medio ha ogni diritto e nessun dovere,
l’italiano medio parcheggia in seconda fila e se protesti si inc..za,
l’italiano medio è mafioso dentro,
l’italiano medio ha sempre un amico che gli fa un favore,
l’italiano medio deve sempre ricambiare un favore,
l’italiano medio sceglie come rappresentanti altri italiani medi,
l’italiano medio induce pesantezza di stomaco e diarrea,
l’italiano medio considera privata la proprietà pubblica e, per questo, rubare al pubblico non è reato,
l’italiano medio è maggioranza assoluta nel nostro Paese,
l’italiano medio gli intellettuali li vuole organici al sistema,
l’italiano medio i giornalisti li vuole servi,
l’italiano medio i politici li vuole medi,
l’italiano medio è semilibero, lo sa e gli va bene così,
l’italiano medio è un povero cristo che ruba a sé stesso e al suo Paese e non lo sa.

Inizia una nuova discussione

Login o registrati per inviare commenti