Il conflitto di interessi

28 aprile 2006alberto bisin

Un tentativo di ragionare su un argomento che infiamma gli animi e offusca le menti. O forse e' che le menti di chi parla di queste cose sono offuscate sempre e comunque. Argomentero' quanto seque: 1) Il conflitto di interessi non e' per se problema particolarmente grave, ma richiede trasparenza del portafoglio del politico, media liberi e in concorrenza, ed un garante che abbia informazioni sufficienti e procedure ben definite per poter controllare l'esistenza di "interessi privati nell'esercizio pubblico". Il "blind trust" puo' essere utile ma non e' necessario. 2) Il problema in Italia e' la mancanza di concorrenza nei media (specie le televisioni), non il fatto che Forza Italia ne controlli alcune. Se non e' possibile garantire la concorrenza via cavo, Mediaset va smembrata e la RAI va smembrata e privatizzata. 3) Il problema piu' grave e' non che sia Forza Italia, ma il suo Presidente, a controllare i media, perche' questo limita la dinamica democratica all'interno del partito. Per questo, la vendita forzata e' l'unica soluzione.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

La laurea: un ottimo investimento

24 marzo 2006alberto bisin e andrea moro

Le tasse universitarie sono aumentate considerevolmente negli ultimi anni. Ciononostante, laurearsi rimane ancora un ottimo investimento. Le tasse ed i contributi universitari incidono in misura minima sui costi di frequenza. La scelta di sussidiare l’istruzione superiore mantenendo bassi i contributi degli studenti beneficia soprattutto le famiglie più ricche e non garantisce il diritto allo studio nelle forme auspicate dalla costituzione.

Articolo pubblicato originalmente in due parti da lavoce.info

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>
PAGINE