Capello: Juve come socialisti

29 maggio 2006michele boldrin

Ecco, appunto ...

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

"Ma noi come facevamo a saperlo che il calcio era cosi' corrotto?" dice Carraro

23 maggio 2006alberto bisin

Si sapeva, si sapeva. Un esempio divertente e uno quasi-serio.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Microfoundations VI: l'esempio Inter.

23 maggio 2006michele boldrin

Quando i valori dominanti son quelli del familismo amorale, anche chi non é delinquente attivo finisce per accettarne le regole, contribuendo allo sfascio generale.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Microfoundations V: elites cittadine al lavoro.

21 maggio 2006michele boldrin

Altri due piccole vedute di elites italiane al lavoro. Combinando la prima con la seconda s'apprezza meglio la valenza profonda di "una mano lava l'altra, ed assieme lavano il viso."

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Programma di governo

19 maggio 2006alberto bisin e giorgio topa

Squarci di programma economico del nuovo governo ... chavez e morales fanno scuola, sembra. Uno dei nuovi sottosegretari all'economia, tal Paolo Cento di professione avvocato, racconta al Corsera i suoi piani di governo. L'intera intervista e' a meta' fra il comico ed il terrificante, ma alcune perle vanno notate:

  • il giro di walzer sugli espropri proletari, che si conclude con "... gli espropri fanno parte di una categoria del passato": buoni per andare al governo, non per restarci.
  • la teorizzazione della "decrescita", proprio cio' di cui l'italia ha bisogno, sta crescendo troppo come tutti sappiamo.
  • l'idea che lui sa cosa dobbiamo consumare e ce lo fara' fare a colpi di tassazione differenziale. Temo sia leggermente ignorante di normativa EU su uniform taxation. Padoa Schioppa dovra' spiegargliela.
  • l'ipocrisia finale, a bilanciare quella iniziale sugli espropri: "E' vero che ha una macchina Suv?" Risposta: "Sì, ma è in vendita e comunque resto contrario al suo uso in città"

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

I primi effetti di NfA?

18 maggio 2006redattori noiseFromAmeriKa

Cominciano a capire di aver bisogno di noi:

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

La collusione delle ricariche

16 maggio 2006andrea moro

L'intera blogosfera italiana sta propagando un'iniziativa che ritengo meritevole di segnalazione, la petizione per l'abolizione dei costi delle ricariche cellulari richiesta alla Commissione Europea da Andrea d'Ambra, un privato cittadino. Tutti sanno che le schede pre-pagate in italia costano 5 euro, oltre al costo del "traffico". Meno persone sanno che questa politica di prezzo e' praticata solo dalle compagnie telefoniche italiane. Gli operatori sostengono che i 5 euro vanno a coprire i costi di effettuare la ricarica. Tuttavia, nell'era di internet, di pagamenti telematici e cosi' via e' difficile pensare che il costo di produrre un pagamento, di trasmettere un codice di convalida e salvarlo in un database (in una procudura sicuramente automatizzata) sia superiore a pochi centesimi. Come mai nessun operatore offre le ricariche a 4 euro? La tassa sulla ricarica quindi puzza di pratica collusiva. In questo sito siamo particolarmente sensibili nei confronti di questi comportamenti. Mi sono sempre chiesto cosa aspettasse l'authority antitrust ad intervenire. Ben venga dunque questa iniziativa dal basso, e speriamo porti frutto!

19/5: a furor di popolo cambio a malavoglia il plurale "euri" in "euro"; alle loro menti raffinate suona male.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Microfoundations III: Nessuna rilevanza penale.

16 maggio 2006michele boldrin

Vado lento in questi giorni, troppe cose seriose da scrivere. Ma questa non me la posso perdere

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Economisti Interisti

Severgnini insegna che gli interisti sono buoni e belli. Non potremmo essere piu' d'accordo.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

That's all, folks!

14 aprile 2006andrea moro

Dal Testo Unico delle leggi elettorali; Titolo V. Art. 87 Alla Camera dei deputati è riservata la convalida della elezione dei propri componenti. Essa pronuncia giudizio definitivo sulle contestazioni, le proteste e, in generale, su tutti i reclami presentati agli Uffici delle singole sezioni elettorali o all'Ufficio centrale durante la loro attività o posteriormente. Aggiornamento 14/4: a quanto pare le schede contestate sono in misura ininfluente. Resta comunque l'aberrazione di una legge elettorale in cui l'eletto decide sulla legittimita' della propria elezione

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>
PAGINE