Renato Soru for President

24 giugno 2007gian luca clementi

Avrei dovuto scrivere "Renato Soru for secretary," ma non suona altrettanto bene. Ancora una volta, nonostante tutti i segnali che hanno ricevuto dall'elettorato ulivista, Fassino & Co. non hanno resistito alla tentazione di decidere per noi. L'investitura di Walter Veltroni come segretario del costituendo Partito Democratico e' ormai cosa fatta. A questo punto, l'unica speranza e' che un Cavaliere Bianco (o rosso, o rossiccio) si faccia avanti e si opponga all'arroganza dell'establishment. Che Renato Soru sia la persona giusta per il ruolo?

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Un pessimo esempio di giornalismo culturale

24 giugno 2007gian luca clementi

Repubblica.it ha pubblicato un articolo intitolato "Gran Tour dell'Adriatico," a firma di Roberto Apostolo. Il titolo farebbe pensare ad un invito a visitare citta' e paesi affacciati sulle rive dell'Adriatico. Right? Well, think again.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Ma perche', perche' l'Italia dev'essere ostaggio dei sindacati??

23 giugno 2007giorgio topa

Leggo sul Corriere che quattro ministri hanno scritto una lettera a Prodi, dichiarandosi preoccupati per il modo in cui il ministro dell'Economia sta affrontando la trattativa con le "parti sociali". Continuiamo pure cosi', facciamoci come sempre del male, martellandoci scientificamente gli zebedei come in un famoso show di Aldo, Giovanni e Giacomo.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Volonta' popolare? Ma volete scherzare?

21 giugno 2007gian luca clementi

I casi in cui gli organi che ci dovrebbero rappresentare hanno disatteso la volonta' popolare sono innumerevoli. Come molti di voi, immagino, ricordo di aver votato per l'abolizione del Ministero dell'Agricoltura, per poi vederlo riapparire in real time come Ministero delle Politiche Agricole, per la privatizzazione della RAI, per il sistema elettorale maggioritario... Marcello Urbani ci segnala l'ennesimo esempio di protervia da parte dei politici nostrani.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Lo dico ancora una volta: liberiamoci dei notai

17 giugno 2007gian luca clementi

Il Dottor Alberto Barone, notaio in Lecco, mi ha inviato per via email una lettera in risposta ad un mio intervento sulla professione cui appartiene, risalente al maggio 2006. Ringrazio per la lettera, in particolare perche' fornisce interessanti spunti per un'ulteriore elaborazione su un tema, quello della liberalizzazione all'accesso alle professioni, che ci sta molto a cuore.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Un volgare despota medievale

16 giugno 2007michele boldrin

Parlo del signor D'Alema Massimo, che impedisce l'accesso ad aerei di stato ai giornalisti che riportano notizie a lui sgradite. Non solo barava giocando a ping-pong trent'anni or sono, bara su cose molto più serie: sulle acquisizioni di banche e su chi ha o non ha il diritto di informarci sulle sue malefatte.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

L'orologio di Bush e il razzismo della stampa italiana

14 giugno 2007sandro brusco

Il recente commento di Palma mi ha fatto venire voglia di fare un rapido commento sul trattamento che la stampa italiota ha riservato agli albanesi.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

GPQR: Gelato e Popolo Romano

13 giugno 2007sandro brusco

Un attento lettore ci segnala la ridicola notizia della richiesta di gelati al bar del Senato. Noi ne approfittiamo per infilarci una pedante riflessione da economisti.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Legalizzare il mercato degli organi? Se ne può e se ne deve parlare

7 giugno 2007Pierangelo De Pace

Nel 1984, attraverso l'approvazione del National Organ Transplantation Act, il Congresso degli Stati Uniti d'America rese illegale la pratica di ricevere denaro o beni di valore in cambio di organi, i quali possono da allora essere solo ed esclusivamente donati da vivi, se il trapianto non pone pregiudizio per la vita del donatore; o da defunti, per decisione dei familiari più stretti o nel caso in cui tale volontà sia stata manifestata apertamente prima della morte.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Allarme: catastrofe nazionale. O buffonata nazionale?

7 giugno 2007michele boldrin

Secondo CNR ed OMS, in Italia il 20% dei morti e' causato dallo smog. Delle due l'una: se la notizia e' scientificamente sostenibile occorre dichiarare lo stato d'emergenza; se non lo e' occorre rinchiudere gli "scienziati" che dichiarano tali cose, assieme ai membri delle commissioni parlamentari che dan loro credito.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »
PAGINE