Mostrami come saluti i soldati e ti diro' che paese governi

25 dicembre 2007alberto bisin

Dalle foto del presidente/primo ministro che saluta i soldati all'identita' nazionale del paese che il presidente/primo ministro degnamente governa.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

L'Agenzia delle Entrate fa da Babbo Natale per i pirati informatici

24 dicembre 2007marcello urbani

Il sito Fisconline, che l'Agenzia delle Entrate ha predisposto per compilare via internet le dichiarazioni dei redditi, utilizza certificati digitali autoprodotti che non proteggono l'utente dal furto delle proprie credenziali (e dei dati fiscali). Il tutto, suppongo perché altra ragione non conseguo immaginare, per risparmiare alle casse pubbliche una cifra dell'ordine dei 250$ all'anno. Da notare che il sito in questione è quello in cui tutti i titolari di partita IVA sono tenuti ad effettuare i versamenti. Ennesima conferma della carenza di cultura informatica della pubblica amministrazione, per usare un eufemismo.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

I nomi delle attricette sì e del senatore no?

23 dicembre 2007redattori noiseFromAmeriKa

Ce lo siamo chiesti in tanti, credo, e vale la pena riproporlo: nella vicenda Saccà -Berlusconi, possibile che non si riesca a conoscere il nome del senatore disposto a scambiare il proprio voto con posto in RAI per attricetta di fiducia?

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

E dopo la "War on Poverty", la "War on Drugs" e la "War on Terror"...

21 dicembre 2007enzo michelangeli

...ta-daaa: la "War on Aliens"! Con tutte queste serie minacce incombenti (per non parlare del Global Warming) come si fa a fare a meno della salvifica mano dello Stato?

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Gli effetti benefici dell'immigrazione

20 dicembre 2007michele boldrin

Anche in Italia - come altrove in Europa e, da sempre, negli USA - l'arrivo di milioni di immigrati che cercano lavoro a salari di mercato anziché quelli contrattuali, non solo fa crescere l'economia, ma fa crescere anche l'occupazione degli "indigeni". Mostrando, ancora una volta, la natura idiotesca del modello "superfisso" secondo cui i posti di lavoro sono, appunto, fissi e vanno difesi con le lotte invece che lavorando.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

I TIR sono ripartiti: quanto o cosa ci è costato il panettone?

18 dicembre 2007giulio zanella

La protesta degli autotrasportatori si è conclusa con un bagno di denaro pubblico e l'impegno del governo a sostenere lo sviluppo del settore. Alla luce dei dati Eurostat non sembra proprio una buona idea.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Ohh, la jolie histoire de Noel!!!…

18 dicembre 2007piergiuseppe fortunato

Questo è uno dei commenti apparsi ieri sul forum di liberation.fr e relativo al gossip del natale 2007 che ha come protagonisti Sarko e la bella Carla Bruni. Io me ne rallegro per Sarko, mi associo al lettore di Libé e commento brevemente.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Siamo andati a sentire Epifani

17 dicembre 2007giorgio topa e gian luca clementi

Una decina di giorni addietro abbiamo presenziato ad un incontro di Guglielmo Epifani con un estratto della comunità italiana a New York. L'evento si è tenuto nella elegante cornice della Casa Italiana Zerilli-Marimò, alla New York University.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Un'altra Mission Impossible per Lord Paddy

15 dicembre 2007piergiuseppe fortunato

Alla luce delle recenti voci su un possible coinvolgimento di Paddy Ashdown nel ruolo di coordinatore delle operazioni NATO-ONU in Afghanistan, segnalo alcune sue riflessioni, apparse qualche tempo fa sul Guardian, relative agli errori commessi dalla comunità internazionale nel paese dei papaveri.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

L'etica dell'indebitamento

14 dicembre 2007alberto bisin

Il debito è cosa brutta, molto brutta, lo sappiamo. La questione è perche'? Sembra che le risposte sulla stampa amerikana (ebbene sì, anche con loro ce la prendiamo) siano due: i) perché se il debito è cosa brutta e nonostante ciò qualcuno si indebita, deve essere che chi si indebita è stupido ed è indotto a farlo dalla cupidigia di chi presta ad interesse; ii) perché il debito induce la gente a vivere al di sopra delle proprie capacità finanziarie, e permette ai poveri di comprare cose inutili che solo i ricchi dovrebbero avere.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »
PAGINE