Le promesse (disattese) del governo Berlusconi

1 marzo 2018Leonzio Rizzo

Un esercizio utile per valutare la credibilità delle attuali promesse elettorali è quello di guardare un po’ ai precedenti. Per esempio alle promesse di Berlusconi del 2001 sottoscritte nel Documento di Programmazione Econbomico-Finanziaria (DPEF) per il 2002-2006. Era prevista una crescita del PIL fino al 5% con il mezzogioprno che sarebbe cresciuto più del Nord, il raggiungimento del pareggio di bilancio e il mantenimento di un deficit primario sopra il 5%. In realtà il tasso di crescita del PIL è sempre stato inferiore al 2% escluso il 2006, il deficit è sempre stato superiore al 3% e il deficit primario è stato prosciugato, arrivando ad essere quasi nullo nel 2005. La pressione fiscale e le uscite totali sono rimaste costanti e non sono calate come promesso. Quindi le promesse del governo Berlusconi sono state disattese.

segui su twitter @leonziorizzo

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Dialogo sull'immigrazione. Parte 3.

27 febbraio 2018giulio zanella e aldo rustichini

Terzo e ultimo articolo della serie. Qui veniamo al dunque rispondendo alla domanda: "Che fare?". Ovvero: cosa proponiamo concretamente per la politica dell'immigrazione in Italia e in Europa? Le precedenti due puntate si trovano qui e qui.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Potremmo arricchirci con il turismo

26 febbraio 2018michele boldrin

Visto che siamo in via di chiusura, faccio pulizia del cassetto contenente le cose iniziate e poi lasciate lì per noia o mancanza di tempo.  Ho trovato queste note sulla storiella del turismo (e la "cultura", ossia le antichità) come petrolio nazionale. Un evergreen come pochi ...

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Dialogo sull'immigrazione. Parte 2.

12 febbraio 2018giulio zanella e aldo rustichini

Seconda puntata del dialogo sull'immigrazione. La prima puntata era apparsa il 6 febbraio 2018.

La terza e ultima puntata (Che fare?) sarà pubblicata il 19 febbraio (update: sarà pubblicata il 26 febbraio)

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Perché credo che votare il meno peggio favorisca, nel 2018, il declino.

10 febbraio 2018michele boldrin

Forse è un commiato e forse no.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Dialogo sull'immigrazione. Parte 1.

6 febbraio 2018giulio zanella e aldo rustichini

Questo è il primo di una serie di articoli per avviare una discussione che mantenga l’importante tema dell’immigrazione sui binari di una discussione razionale, non demagogica e, quindi, utile a fornire spunti concreti per la politica dell’immigrazione in Italia e, più in generale, in Europa.

La seconda puntata sara' pubblicata lunedi' 12 febbraio 2018.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Una riforma federale con autonomia tributaria

12 gennaio 2018lodovico pizzati

È possibile approvare con ampio consenso una riforma federale, senza che nessuna regione ci rimetta? Si. In questo articolo si calcola il massimo di autonomia tributaria possibile, senza dover ridurre la spesa attualmente disponibile in ogni singola regione.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Letture per il fine settimana, 17-11-2017

17 novembre 2017Costantino De Blasi

Questa settimana: la crescita del PIL in Europa, uno spaccato su quella italiana, la confusione fra Banca d'Italia e Consob e una incursione nel mondo dell'arte

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Letture per il fine settimana, 03-11-2017

Sui buoni consigli per gestire il risparmio

3 novembre 2017Massimo Famularo

Sarà mica più utile all’alfabetizzazione finanziaria degli italiani trovare posto a scuola per qualche ora di lezione sul valore della moneta nel tempo o sul legame (anche solo come nozione intuitiva) tra rischio e rendimento, piuttosto che fondare l’ennesima commissione, che come cantava il poeta “si costerna, si indigna e si impegna, poi getta la spugna con gran dignità”?   

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »
PAGINE