C'è un divorzio e non ho niente da mettere

15 giugno 2017Costantino De Blasi e michele boldrin

Prevedibile come un temporale estivo, puntuale come un bonus pre-elettorale del governo Renzi, scontato come una discussione sulla nuova legge elettorale: "la vera causa del debito pubblico italiano è il divorzio fra Banca d'Italia e Tesoro", continuano a ripetere in molti, troppi. Siccome inizia a comparire anche sulla bocca di parte della cosidetta "classe dirigente", merita ribadire dettagliatamente che di solenne idiozia si tratta. Il ritorno ad un deficit dello stato finanziato direttamente attraverso l'emissione di moneta sarebbe pura follia.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Letture per il fine settimana 08-06-2017

Il grafico della settimana, 07-06-17

7 giugno 2017davide mancino

Priorità nazionali, in pillole.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

“Anche se voi vi credete assolti…”. I politici e la qualità della regolazione.

5 giugno 2017Vitalba Azzollini

In occasione della vicenda riguardante il TAR del Lazio e la nomina dei direttori dei musei, qualcuno ha reputato inopportuno l’intervento dei magistrati, ritenendoli arbitrari interpreti del mero formalismo burocratico della legge.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Letture per il fine settimana 02-06-2017

Minotauri e suini

3 giugno 2017davide mancino

Settant'anni di leggi elettorali italiane, in numeri presumibilmente poco utili.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Il grafico della settimana, 31-05-17

31 maggio 2017davide mancino

La migliore (e naturalmente la peggiore) ricerca economica italiana.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Letture per il fine settimana 26-05-2017

Il grafico della settimana, 24-05-17

23 maggio 2017davide mancino

Il terrorismo in Europa, e i suoi autori.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Chi decide e chi non ne risponde

21 maggio 2017Vitalba Azzollini

A seguito dell’episodio dell’oscura manina che aveva privato l’Anac di un (discutibile) potere, senza che - in via ufficiale - nessuno se ne fosse accorto, qualcuno si è chiesto chi decida veramente nelle amministrazioni dello Stato e chi, conseguentemente, sia responsabile delle decisioni assunte.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »
PAGINE